Archivio

Archivio per la categoria ‘truffe’

A volte perfino la RAI…

10 Febbraio 2012 22 commenti

Già, a volte perfino la RAI fa trasmissioni utili e interessanti. Si parlava delle varie truffe che vengono fatte in giro, specialmente a carico degli anziani e non solamente. C’era anche la narrazione delle vicissitudini di un giovane che… per amore di una (ipotetica) bella russa ci ha rimesso quasi 5000 euro, oltre a dispiaceri e delusioni.

Cos’era successo? Gli arriva una mail con una foto, una ragazza russa (che mi pare si facesse chiamare Ekaterina) gli scrive e gli manda una sua foto (bellissima).

Il giovane va in sollucchero (va in estasi per chi non conosce la parola) e risponde. Inizia una corrispondenza che si fa, via, via, sempre più intima. Lui vorrebbe vederla, almeno sul PC, ma lei non ha la WebCam e neanche i soldi per acquistarla. Lui le manda 50 euro ma… niente da fare. Lei obietta che le connessioni in Russia sono lente e che la WebCam non funziona.

Vabbè. Le mail si susseguono e lui è sempre più innamorato (direi cotto a puntino) vorrebbe conoscerla di persona ma lei non ha i soldi per il passaporto, poi non ha i soldi per un’assicurazione che pare sia obbligatoria, e poi ancora non ha i soldi per l’aereo. Nessun problema, provvede a tutto lui e, tra una cosa e l’altra, ci rifonde quasi 5.000 euro.

Giunge il tanto atteso giorno dell’arrivo dell’aereo e il nostro giovane (che abita in un’altra città) prende l’auto e va all’aereoporto. E’ un gentiluomo e quindi acquista anche un mazzo di fiori (altri 10 euro + benzina per l’auto, etc etc.) . Ovviamente dall’aereo non scende, e mai scenderà, l’oggetto dei suoi sogni. Insomma, è stata una truffa bella e buona.

La gente, nella sala della RAI, sghignazzava mentre il giovane raccontava la sua sfortunata avventura e lo considerava un allocco. A me invece ha fatto pena. Quanti giovani, e non soltanto giovani, si sentono soli e abbandonati, non riescono a trovare un affetto e si lasciano trascinare da un sogno… proibito? Credo non ci sia molto da ridere sulla sofferenza e sulla frustrazione di un giovane che si era innamorato.

Imgenuo? ecco forse sì, troppo ingenuo per rendersi conto di quanti schifosi truffatori ci siano in giro che probabilmente le inventano tutte pur di fregare la gente! Secondo me quella Ekaterina non è mai esistita e dietro le mail c’era un ometto furbacchione.

Comunque la morale, purtroppo, è una: mai fidarsi di nulla e di nessuno. Vi arrivano mail dalla Banca (spesso sconosciuta) che vi chiede certi dati personali? Cestinatela senza neppure aprirla. Attenti alle foto che spesso contengono virus, controllatele prima e accertatevi da chi vengono. Vi arrivano richieste di ipotetiche fatture non pagate? Cestinatele. Vi avvertono che avete fatto una vincita strabiliante?Cestino! Vi offrono un soggiorno gratuito in albergo? Cestino.

Sconosciuti, magari con tanto di tessera fasulla, bussano alla vostra porta? Non aprite. Affermano di essere forze dell’ordine? non aprite lo stesso e telefonate ai carabinieri.

Perchè ho fatto questo post? un po’ per sottolineare qualche sempre utile avvertimento, ma soprattutto perchè la lettera di una bella, anzi bellissima, russa è arrivata anche a me, la vedete nella foto, ed è una certa presunta Katia.  Ovviamente, data la mia non più giovane età, non le ho dato alcun peso e anzi le ho consigliato di rivolgersi a qualcuno molto, ma molto più giovane di me.

Ho anche diffidato parecchio di quella mail e temuto che, in qualche modo a me sconosciuto e per fini impensabili, potesse esserci alle spalle qualche organizzazione criminale. Fortunatamente l’unica cosa che poteva esserci dietro era una truffa, identica a quella in cui è caduto il ragazzo della trasmissione RAI.

Mi sono però chiesto, se io avessi avuto solo vent’anni cosa avrei fatto di fronte a un così bel faccino dall’aria così mite e pulita? Chissà. Meglio che nessuno si ritenga mai maestro ! Ciao amici.

Categorie:truffe Tag: