Archivio

Archivio per la categoria ‘Internet’

CHE FINE STA FACENDO LA NOSTRA LIBERTA’ ???

5 Ottobre 2011 21 commenti

wIKIPEDIARoma, 5 ott. (TMNews) – Stop per protesta contro la nuova versione della legge sulle intercettazioni, con particolare riferimento alla cosiddetta “norma anti blog”, che da oggi sarà al voto in aula Camera. Sul sito della enciclopedia on line fai da te appare da ieri solo una lettera aperta firmata dagli “utenti di Wikipedia” che denuncia la fine del servizio se le nuove norme saranno approvate.

“Cara lettrice, caro lettore, in queste ore Wikipedia in lingua italiana – è scritto- rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c’è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero. Il Disegno di legge – Norme in materia di intercettazioni telefoniche etc., p. 24, alla lettera a) recita: ‘Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono’”.

“Negli ultimi 10 anni -prosegue la denuncia on line- Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue, che può essere consultata in qualunque momento senza spendere nulla. Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto ” neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti ” rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni. Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l’obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine”.

E “purtroppo, la valutazione della “lesività” di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all’opinione del soggetto che si presume danneggiato”. Quindi, in base al comma 29, “chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive di chiederne non solo la rimozione, ma anche la sostituzione con una sua “rettifica”, volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti”.

Tor

———

Li padroni der vapore…

Er leone riunito er gran consiglio

(Per evità d’annare ‘n Tribunale)

Seduto sur su’ scranno, con cipiglio,

dettò l’impostazione generale:

Chi ha studiato la storia, quella vera

Sa bene che i potenti han sempre detto

Che: se er popolo studia… bbonasera…

(Perché poi  se ribella a quer progetto

Che ce ‘mpedisce de finì ‘n galera).

Perciò per mantenere sempre vive

Le leggi che fan bene a noi potenti

Facciamo delle norme esecutive…

Che impedisca  alla gente de sapere

Che succede ner monno dove vive!

Chi se ribella: un calcio nel sedere!

Se la gente è ‘gnorante siam contenti

Se li famo studià, ‘sti prepotenti

Er popolo, se sa… diventa esperto

S’accorge de le truffe che ije famo

E se ragiona cor cervello aperto

È mejo far fagotto e… se n’annamo

Ma… la scuola…Che scuola? Siamo pazzi?

Er “sapere” va bene a noi padroni

Se restano ‘gnoranti  ‘sti  ragazzi

Da grandi nun ce rompon li cojoni!

Procopio

—-

Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo
Articolo 27

«Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico e ai suoi benefici.

Ogni individuo ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria e artistica di cui egli sia autore.»

Categorie:Internet Tag:

Ullallà…è una cuccagna!

23 Ottobre 2009 7 commenti

Giocare al "gratta e vinci"? Tentare la fortuna con il Lotto o con la schedina milionaria? Macchè, per diventare ricchi basta avere un blog.

Prosegui la lettura…

Categorie:Internet Tag:

Ricordo di Stefano Dardari

8 Novembre 2008 105 commenti

 

Qualche anno addietro ero alla ricerca di un programma gratuito che mi consentisse di non dimenticare le cose più importanti: il compleanno e l’onomastico di parenti ed amici, le scadenze fiscali, i vari impegni di ogni genere, la possibilità di spegnere il pc ad un orario stabilito, etc.

Prosegui la lettura…

Categorie:Internet Tag:

sciopero

10 Settembre 2008 21 commenti

Clicca qui e soprattutto qui

Prosegui la lettura…

Categorie:Internet Tag:

il blog compie 10 anni. Auguri!

23 Dicembre 2007 30 commenti

 

Sono passati dieci anni da quel 23 dicembre 1997 in cui, per la prima volta al mondo, venne pubblicato il primo BLOG.

Prosegui la lettura…

Categorie:Internet Tag:

SE NON E’ ZUPPA…E’ PAN BAGNATO

25 Ottobre 2007 16 commenti

Così recitava un vecchio detto popolare per significare che le cose non erano poi cambiate molto. Il signor Levi, e sì ancora lui, ha modificato il testo del DDL. Ma non è che le cose siano poi cambiate molto… Gentiloniiii, Di Pietroooo, questa volta leggete, e leggete attentamente. Questo DDL continua a fare schifo!

Prosegui la lettura…

Categorie:Internet Tag:

IL GOVERNO ABOLISCE I BLOG?

21 Ottobre 2007 30 commenti

Leggo e trascrivo da Wikipedia:

Prosegui la lettura…

Categorie:Internet Tag:

Per una giornata contro i cretini

10 Giugno 2007 23 commenti


Sì, mi rendo conto che una sola giornata è troppo poco, tuttavia è il massimo che possiamo sperare. Siamo talmente circondati da cretini che blaterano, sproloquiano, parlano, scrivono e si esibiscono, che persino il Padreterno si è stretto nelle spalle e ha detto “non posso farci nulla perchè ho promesso che non avrei più fatto ricorso al diluvio”
Quindi tocca a noi cercare di avere un giorno, almeno un giorno di tranquillità. Certo, l’impresa è titanica perchè malgrado la scarsa natalità ci sono purtroppo migliaia e migliaia di mamme dei cretini che continuano a fare figli in continuazione, anche con parti gemellari o addirittura plurimi.
Ma non dobbiamo arrenderci: ve l’immaginate la bellezza e la poesia di una giornata senza imbecilli?
Eppure non ci vorrebbe molto, basterebbe che se ne rimanessero tranquillamente chiusi in casa, nei loro lettucci caldi. Potrebbero tranquillamente guardare la televisione, di programmi adatti a loro se ne trovano a bizzeffe!
Potrebbero anche, almeno per un giorno, andare a fare i consiglieri del presidente Bush. Formerebbero una bellissima compagnia! Peccato che malgrado la Casa Bianca sia grande ed il giardino immenso non potrebbe contenerli tutti.
Però qualche soluzione, se ci mettiamo d’impegno, si potrebbe trovare…
Non pretendo una giornata mondiale, ma almeno in Italia ci potremmo provare.
Attendo suggerimenti.
p.s. …anche dai cretini.

Categorie:Internet Tag: , ,